crab apple


PARLIAMO DI …

CRAB APPLE (malus sylvestris)
Melo selvatico 

“ E’ il rimedio di depurazione. Per quelli che hanno l’impressione di avere in sé stessi qualcosa di poco pulito.
Apparentemente si tratta di qualcosa di poca importanza. Per altri può trattarsi di un disturbo più serio che, passa quasi inosservato rispetto alla sola cosa su cui si concentrano.
In entrambi i casi, l’individuo è ansioso di sbarazzarsi di questa cosa particolare che per lui è importante e che gli sembra essenziale guarire.       Se la cura fallisce sono abbattuti.
Essendo un purificatore, questo rimedio risana le piaghe se il paziente ritiene che un qualunque veleno sia stato introdotto e debba essere espulso”
E.Bach

Da questa pianta derivano tutte le varietà del melo coltivato, si può trovare ovunque anche in montagna. Il melo selvatico, se osservato attentamente, dà un’impressione di crescita disordinata, poiché tende a crescere in varie direzioni, sia alla base sia in altezza, e i getti che spuntano un po’ dappertutto contribuiscono a creare una fisionomia alquanto intricata.
Tuttavia, durante la fioritura, in primavera, la pianta trasmette un’immagine d’armonia e purezza grazie alla gran quantità di fiori bianco-rosa che ricopre delicatamente i rami.
Queste corolle emanano un aroma fresco, quasi un odore di pulizia, e la loro presenza ammorbidisce i tratti dell’albero esaltando la bellezza semplice del melo selvatico.
I fiori, bianchi dalle sfumature rosa, parlano simbolicamente di purezza e di tenerezza, amabilità, i frutti (le mele selvatiche), invece, hanno un sapore troppo aspro per il palato, ma per la loro azione sul fegato esplicano un’azione disintossicante, stimolando la digestione e promuovendo l’eliminazione delle tossine accumulate nell’organismo.
Il terreno deve essere profondo, moderatamente umido, ricco di materie organiche.
Considerando anche il simbolismo delle mele: il mito greco del giardino degli Esperidi, con le mele che danno l’eterna giovinezza, l’associazione con Venere (Paride e le tre dee) e quindi il segreto della bellezza, la stella a cinque punte, emblema dell’immortalità, che si può osservare tagliando una mela in due parti in senso longitudinale; la mela d’Adamo ed Eva con conseguente caduta dal Paradiso che esplica il senso di vergogna e di colpa.

Crab Apple è legato al mondo dell’ordine, della purezza e della perfezione.
Nell’espressione disarmonica si tende a vivere la propria parte oscura come una macchia e  si cerca la compensazione nella perfezione. L’ambiente, il proprio corpo, l’aspetto e i modi delle altre persone fino all’interiorità più profonda deve risultare immacolato, pulito, perfetto, incontaminato ed in ordine. Tende a sopravvalutare i dettagli e le piccolezze ed ha difficoltà ad accettare manifestazioni terrene e materiali come il sudore, foruncoli e simili. Interiormente è un soggetto preciso, meticoloso, molto sensibile che desidera essere “cristallina”, teme di essere contaminato dall’ambiente esterno.
Crab Apple affonda le radici in terreno profondo e che per la sua crescita deve essere ricco di materie organiche, così la persona in stato disarmonico necessita l’incontro nelle proprie profondità e toccare i punti “sporchi” di sé. La struttura dell’albero così disordinata e caotica mostra confusione, ma soprattutto la sensazione di qualcosa che si disgrega. Cos’è che spinge una tale forma di crescita distorta e senza una propria forma?
La vergogna di sé!
La vergogna di se stessi è una ferita dell’anima ed è tipica dell’essere umano alla quale è molto sensibile. La vergogna mette in ridicolo, ci fa sentire sporchi, umiliati, indegni, isolati, separati abbandonati e sentiamo mancare il rispetto di noi.
Gli aspetti dell’ombra più frequenti che fanno emergere a livello somatico la vergogna, sono due demoni: sesso (blocco nella sessualità) e l’odio, la rabbia verso le figure sacre (mamma e papà); antropomorfizzare tutto il male è la cosa più veloce, ma è solo una proiezione di tutte le nostre ombre, e qui le battaglie feroci dentro di noi che non vogliamo vedere.
Crab Apple ci mostra il principio dell’equilibrio che governa la natura e la vita in ogni sua espressione.
L’albero della conoscenza che separa bene e male, si trasmuta in equilibrio, dove la presenza dell’uno non esclude quella dell’altro. Appare chiaro ed evidente che, analogicamente, nel nostro inconscio troviamo ricco e prezioso humus, che portato a coscienza, si trasformerà in potenziale energetico disponibile per l’ampliamento della nostra consapevolezza e necessario alla riuscita della nostra autorealizzazione.
Crab Apple si sente sporco nell’anima e per correggere i suoi difetti, egli deve ricordare di cambiare la propria vita dolcemente senza essere nemico di se stesso.
Il senso di vergogna produce un effetto disintegrativi della personalità, distrugge la dignità dell’individuo e mina il suo senso del sé. Essere umiliati è spesso più traumatizzante dell’essere feriti fisicamente. La ferita che lascia non si rimargina spontaneamente ed è sperimentata come un’imperfezione della personalità, sentendoci così profondamente separati.
Il senso di vergogna è in stretto rapporto con i modelli di comportamento socialmente accettati da un codice di condotta. Una persona si vergogna se il suo comportamento, o il suo aspetto rispetto a questo codice lo fa sentire diversa.
In una vera comunità ognuno trova il posto per il proprio talento e non prova vergogna se ciò è diverso a quello degli altri. A livello corporeo ogni persona si sente uguale all’altra.
Il senso di vergogna, d’inadeguatezza è un ostacolo all’accettazione di sé, priva la vita di spontaneità che è l’essenza del piacere, mette l’io contro il corpo e distrugge l’unità della personalità.
Crab Apple serve per lavorare con le parti ombra, per vederle ed accettarle; “il grande purificatore”, “lo spazzino dei Fiori di Bach”rende liberi dall’idea di contaminazione e dell’intrusione, si diventa in grado di osservare la situazione nel suo insieme e non solo i singoli dettagli.
Si abbandona la vergogna e impariamo ad accettare il nostro corpo con tutte le sue manifestazioni, anche quelle meno gradevoli.

Sul piano mentale, Crab Apple esercita un’azione di purificazione rispetto alle impressioni negative, non si perde il filo conduttore della propria vita; ricchi di qualità individuali, il vero nucleo è sereno e intoccabile.

stampa indietro Indietro - Back
   
loredana@soffiodiluna.it